29 Ottobre 2020

AndreaBonazza.info

Social-Blog ufficiale di Andrea Bonazza

Köllensperger e la politica dell’arrivismo oltre i 600euro INPS

Lo avete descritto come un santo.
“Unica alternativa bilingue alla SVP”.
Il ribelle ex-grillino che non accetta i compromessi a 5stelle e avrebbe salvato il popolo dalla mafia della classe dirigente.
Tutti a plaudire il “nuovo” astro nascente della politica altoatesina corteggiandolo per posti e commissioni…

Già ve lo avevo detto che Herr Köllensperger altro non era se non un kompagno verde col vizio dell’arrivismo.
Colui che, come molti altri che seguono i dettami della nuova politica spazzatura, da destra a sinistra, si è creato un partito ad personam per perseguire la propria carriera sfruttando il genuino attivismo di terzi che gli permettono di tenere ben salde le natiche sulla poltrona di consigliere provinciale.

In questa tornata elettorale ha imbarcato sul suo ego gli orfani socialisti del PD, gli abortisti internazionalisti della Bonino di “+Europa” e i rimasugli della lista legata a centri sociali e associazioni Lgbt, pro-immigrati, pro-gender e pedofili sotto processo, smascherando il suo vero volto di progressista giallo-rosso-fucsia-arcobaleno.

Oggi, smascherato assieme agli SVP Tauber, Lanz e all’assessore Schuler, da buon ex-grillino il ricco consigliere provinciale dal vitalizio dorato (più di 9mila euro lordi al mese), Paul Köllensperger, fa un vergognoso “mea culpa” dopo aver richiesto e incassato i 600euro dell’INPS. Soldi che l’idiozia di questo governo di incapaci ha destinato, senza criterio e distinzione, a tutte le partite IVA, compresi palazzinari e ricchi parlamentari.

Per quelli che in questi 2anni mi hanno parlato del signor Köllensperger come fosse il nuovo messia sceso dal cielo per liberare il tempio sacro dai mercanti, scrivendo post di sdegno per i furbetti parlamentari che hanno intascato questi 600euro dall’INPS…
Ve lo chiedo non troppo gentilmente per l’ultima volta:
Smettetela di contraddirmi con quell’insopportabile alito che puzza ancora dei tarzanelli dei vostri falsi eroi!

Andrea Bonazza