19 Giugno 2021

AndreaBonazza.info

Social-Blog ufficiale di Andrea Bonazza

CasaPound contro continui sbarchi e navi quarantena in Sicilia

Alla Valle dei Templi di Agrigento, qualche mese fa, assorto nella meditazione nel tempio di Giunone e guardando verso il mare, all’orizzonte vedevo ancorate al largo alcune navi crociera di famose compagnie marittime. Quei giganti galleggiamenti che deturpavano lo stupendo paesaggio erano le gigantesche navi quarantena riservate ai migliaia di immigrati che, da mesi e grazie alle Ong, stanno sbarcando senza sosta in Sicilia. Il costo annuale di queste navi è di circa 35milioni di euro, senza calcolare quanto poi continuano a costare ai contribuenti ognuno degli oltre 35mila immigrati sbarcati in Italia fino ad oggi… Anche per questi motivi, ieri, i camerati siciliani di CasaPound hanno giustamente manifestato a Porto Empedocle, località agrigentina divenuta ormai più famosa per gli sbarchi dei nuovi cartaginesi, anziché per le bellezze della Magna Grecia.

CasaPound: Blitz a Porto Empedocle dei militanti siciliani contro l’immigrazione clandestina, “A difesa dei sacri confini”.

Tra sbarchi, hotspot, e centri d’accoglienza il problema coinvolge tutta la Sicilia, ma è stata scelta Porto Empedocle. Il comune dell’agrigentino è uno dei luoghi simbolo di questo grande affare spacciato come “accoglienza”. Porto di arrivo delle navi che da Lampedusa traghettano i clandestini, e uno degli attracchi privilegiati delle imbarcazioni Ong, migliori alleate 8 dei trafficanti di esseri umani. Inoltre dalla scorsa estate il suo specchio d’acqua ospita anche la scandalosa presenza delle cosiddette “navi quarantena”. Autentico pugno allo stomaco, visti i costi esorbitanti, per tutti gli italiani vessati dalla crisi causata dal Covid-19.

Fino a che CasaPound Italia sarà presente continuerà, in barba ai divieti, a risvegliare le coscienze sopite degli italiani, vittime della asfissiante propaganda buonista ed immigrazionista del pensiero unico.