6 Luglio 2022

AndreaBonazza.info

Social-Blog ufficiale di Andrea Bonazza

Schiuse le prime uova armene degli incubatori di Sol.Id, stasera conferenza a Latina

Nel corso della nostra missione umanitaria di Sol.Id Onlus in Armenia, lo scorso luglio, avevamo portato agli abitanti di Ayrk, villaggio povero a ridosso del confine con l’Azerbaigian laddove la guerra tra i due paesi persiste e si fa sempre più violenta, in carico di incubatori in grado di “covare” varie decine di uova. Questo nostro dono seguì a una richiesta degli stessi abitanti della zona che qui vivono principalmente di agricoltura e pastorizia. Io, il buon Guglielmo e i volontari francesi di Solidarité Arménie, inizialmente non ci rendemmo conto dell’importanza di un simile gesto ma procedemmo comunque in tal senso per aiutare la popolazione. Oggi, dalle foto e dal giubilo nei ringraziamenti che ci hanno inviato gli amici di Ayrk, comprendiamo realmente quanto, con l’arrivo dell’inverno caucasico, questi semplici incubatori siano indispensabili al fabbisogno del villaggio. Si sono schiuse le prime uova – quasi un centinaio – partorendo bellissimi pulcini che, crescendo, produrranno altre uova o saranno comunque alimento sostanzioso e importantissimo per questi centri abitati situati a duemila metri sull’altipiano del Caucaso. Anche di quest’avventura nella quale, oltre ai bellissimi ricordi, ci siamo portati in Italia nuove idee per la crescita del territorio, parleremo questa sera alle ore 18.00 all’Agharti pub di Latina, nel Lazio. Nel corso della serata sarà inoltre possibile contribuire economicamente ai progetti di Sol.Id Onlus in Armenia in vista della prossima missione che, se tutto va bene, si svolgerà in primavera.

Andrea Bonazza 

Erevan, 26 novembre – L’operato delle associazioni umanitarie Sol.Id Onlus e Solidarité Armenie continua a dare i suoi frutti in Armenia anche a distanza di tempo. “I nostri amici armeni ci hanno comunicato la notizia della nascita di alcuni pulcini dovuta agli incubatori donati dai nostri volontari agli abitanti del villaggio di Ayrk – comunica in nota la onlus italiana Sol.Id – Per gli abitanti del piccolo villaggio armeno al confine con l’Azerbaijan, questa schiusa di uova rappresenta la differenza fra la vita e la morte: uova che si sarebbero congelate a causa del freddo intenso del Caucaso sono state covate”. I pulcini a loro volta andranno a produrre ulteriori uova e quindi a fornire cibo agli abitanti che difendono i confini armeni.
Le due organizzazioni umanitarie hanno consentito quindi alla popolazione di Ayrk, villaggio a oltre 2.000 m.s.l.m. nell’altipano del Caucaso, di garantirsi una fonte di sostentamento per l’inverno in arrivo, in un mondo lontano dai supermercati è un fatto di notevole importanza. A poche settimane dal Natale, un evento gioioso di questa portata assume anche un maggiore significato.
“Siamo lieti di comunicarvelo, tutto questo è stato possibile grazie al vostro supporto!” 

Questa sera, sabato 27 novembre, i volontari di Sol.Id Onlus saranno a Latina per un nuovo appuntamento con la solidarietà internazionale. All’Agharti pub di viale XVIII dicembre, 23, alle ore 18.30, si terrà la conferenza con la presentazione dei progetti umanitari in Armenia in cui interverranno i volontari Andrea Bonazza, Guglielmo Pannullo, Romina Dal Col e Carmine Pezzano.

Se nel corso dell’evento all’Agharti pub di Latina sarà possibile contribuire fisicamente all’aiuto per i villaggi armeni, per donare il proprio contributo da casa ai progetti umanitari di Sol.Id Onlus è possibile farlo tramite bonifico a: IBAN IT-37-H-07601-03200-001016097071
(conto intestato a Sol.Id. Onlus)

🌐 www.solid-onlus.org