1 Luglio 2022

AndreaBonazza.info

Social-Blog ufficiale di Andrea Bonazza

La reale distopia pandemica di Time-0 nel fumetto di Ferrogallico

In questo periodo distopico governato dalla pandemia e da un Nuovo Ordine Mondiale che reprime le libertà individuali, tra i vecchi libri fabiani del passato che hanno fatto la storia del “futuro”, da Orwell ad Huxley, è uscito un nuovo graphic novel edito da Ferrogallico che è risultato essere a dir poco profetico. Oggi vi parlo appunto di “Time-0”, libro fumettato la cui sceneggiatura venne scritta dagli amici Carlomanno Adinolfi e Marco Carucci già in tempi non sospetti. L’allora presidente del Consiglio Giuseppe Conte doveva infatti ancora annunciare il primo lockdown quando i due autori consegnarono il testo di Time-0 a Pubble, nota fumettista controcorrente dalla satira tagliente. Il tempo di impugnare la matita e di fare le prime bozze del mondo distopico di TIME-0, e, nella società reale, ormai due anni fa i mezzi dell’esercito e delle forze dell’ordine iniziavano a pattugliare le strade deserte delle nostre città ordinando dai megafoni ai cittadini di rimanere barricati in casa. Così, giorno dopo giorno, Pubble si trova a disegnare il racconto di Adinolfi e Carucci catapultata in una realtà che, superando a tratti la fantascienza orwelliana, svela la premonizione dei due aruspici di Ferrogallico. Come in 1984 il mondo di Time-0 è diviso in due società distinte; c’è la “perfetta” città, pulita e asettica degli obbedienti borghesi, cittadini modello bramosi di like e punteggi per accrescere la propria vita/carriera individuale come per il Credito Sociale cinese, e c’è il sudicio Underground dei ribelli ratti neri che hanno rinunciato a tutto in contrapposizione al MES del nuovo ordine. La neolingua del Grande Fratello estremizza, ma nemmeno troppo, una cronaca contemporanea nella quale l’ideologia gender impera, l’amore è surrogato da rapporti artificiali e le nascite sono dettate dalle comodità dell’individualismo. Proprio come avviene oggi in occidente. Ragionamenti e rapporti umani imposti solo dal Pensiero Unico dominante che ha lobotomizzato l’intera società offrendo all’umanità il migliore dei mondi possibili, in una luccicante sfera di cristallo dove non penetrano virus, libri e batteri. Ma il mondo distopico di Time-0 dovrà fare i conti con la ribellione dei “topi delle fogne” guidati da un werwolf, ex-militare, sfuggito ai loro piani e al loro controllo. Non posso fare altro che consigliarvi vivamente la lettura di questo ennesimo vincente graphic novel di Ferrogallico destinato a divenire una pietra miliare della distopia nonconforme.

Se il graphic novel lo potete trovare in tutte le librerie o direttamente sul sito http://www.ferrogallico.it , vi invito però anche ad ascoltare la mia intervista per la rubrica Libri Belli e Ribelli agli autori Carlomanno Adinolfi, Marco Carucci e Pubble, domani in diretta o prossimamente in podcast, su RadioBandieraNera http://www.radiobandieranera.org
Andrea Bonazza